Luca Valle Salazar

Street dancer (popping – animation)

Si interessa per la prima volta alle danze urbane nel 2010, sia da autodidatta che
frequentando alcune scuole di danza locali.
Dal 2011 al 2013 frequenta vari stage di formazione con ballerini e coreografi di street
dance, europei e statunitensi.
Dal 2013 al 2014 segue un anno di formazione professionale presso la Juste Debout
School a Parigi, scuola dell’omonimo evento mondiale Juste Debout.
La formazione prevede un allenamento intensivo, con esami finali di verifica, nei quattro
stili fondamentali della street dance:
– Hip Hop
– Popping
– Locking
– Breaking
I corsi sono tenuti da ballerini e coreografi professionisti europei di fama mondiale (P-Lock,
Popping Smiley, Icee Forzesound, et al.).
Al ritorno da Parigi si specializza nello stile POPPING, e in particolare nella sua variante,
l’ANIMATION.
La tecnica del popping prevede la contrazione muscolare alternata con movimenti sinuosi
o scattanti, con la creazione di sequenze di passi e movimenti ed effetti sulla musica. Si
balla su vari generi musicali dal funky alle musiche elettroniche contemporanee.
L’animation, variante del popping, si basa sulla ricreazione col corpo delle movenze delle
figure dei film d’animazione, creando così illusioni ottiche e giocando con effetti visivi
(giochi di linee, mimo, slow motion). Il più famoso esempio di animation è il ballo robotico.
Lo stile nasce in California, nella costa occidentale degli Stati Uniti, negli anni 70-80, e si
sviluppa poi anche nella costa orientale (New York), per arrivare a diffondersi
particolarmente in Europa, dalla Francia, e in Asia (Giappone, Korea, Cina).